Pesca notturna della carpa

Pesca notturna della carpa

L'inevitabile "Pesca notturna" che ha suscitato molta volontà da parte dei pescatori per far finalmente capire che grazie alla non uccisione e alla serietà dei carpentieri, la pesca delle carpe non sarà più quella di oggi.
Perché vuoi cacciare le carpe di notte?
La notte provoca un decuplicarsi dei sensi, la carpa sarà meno diffidente e più ricettiva ai messaggi olfattivi e inoltre, alcune carezze senza la minima partenza durante il giorno, si rivelano produttive di notte!

21...22...23 in punto...shhhhh! da quel momento in poi, siamo immersi in un altro mondo: il sogno diventa realtà e intorno a noi si stabilisce la calma... l'adrenalina sale... i nostri occhi fissano le canne e le nostre orecchie rimangono attente al minimo bip!

partenza della carpa di notte


La pesca di notte non può essere improvvisata! ci sono regole da rispettare se non vuoi che la tua sessione si trasformi in un incubo!
Prima di tutto, fate una lista di controllo in modo da non dimenticare nulla prima di partire per una piacevole sessione di pesca notturna di più giorni:
- la vostra persona: carta d'identità, carta di pesca e autorizzazioni, medicinali, cellulare geolocalizzato (fate sapere ai vostri parenti dove siete)...
- il tuo fodero completo: canne e bobine, asta-pod e rilevatori, rete di atterraggio, tappetino di atterraggio, sacchetti di conservazione galleggianti, bilancia, sacchetto di pesatura...
- il tuo piccolo equipaggiamento: non farò una lista perché è così lunga (ganci, affondatori, leader.........)
- i vostri esche ed esche: boilies, semi cotti, farine per esche, attrattori, olii per ammollo, secchi, esche in barca (se autorizzati).....
- il vostro comfort: biwi, sedia a letto, sacco a pelo, stivali e vestiti caldi, pergolato della cucina, sedie e tavolo pieghevole, fornello a gas, radiatore elettrico, utensili da cucina, barbecue in piedi, cibo e bevande, bidoni e borse, kit di pronto soccorso, estintore...
- non trascurare la fornitura di acqua potabile per il bagno e le stoviglie.
- l'essenziale: lampada frontale, torce, macchina fotografica e treppiede, batterie, disinfettante per carpe, pala, scatola di culo...
OK! siamo a posto qui penso e ora i miei piccoli consigli per la pesca notturna.

Batteria per la pesca alla carpa pronta per la notte

Batteria per la pesca della carpa all'alba

Campo di carpe allestito per la notte

Installazione della stazione di pesca per la notte

Dopo aver selezionato lo spot di pesca, dovrete allestire il campo e, per farlo, controllare la direzione del vento prevalente in modo da non dover spostare il vostro biwi in seguito e tutto il resto.
Indisco, raccomando di avere il vento nella parte posteriore o sul lato del biwi e la batteria visibile dall'interno del biwi per una maggiore efficienza durante una partenza.
La batteria deve essere tenuta lontana dalle aste per evitare un intoppo durante i lanci.
Fate in modo che nulla ostacoli il vostro viaggio notturno per accedere alla vostra batteria (non ho detto di distruggere la flora!).
Non lasciate da parte la comodità, perché una lunga seduta potrebbe diventare un calvario se trascurate questo dettaglio.
Un'esca, la pesatura, la ricezione del pesce e l'angolo fotografico devono essere allestiti in modo che il vostro campo non sembri un casino.
Inoltre, una zona cucina per prendere i vostri pasti sotto un pergolato migliorerà il vostro comfort in modo da non essere sotto la pioggia e non grigliare al sole.
Se siete appassionati di barbecue, non dimenticate, solo a piedi e assicuratevi di fissare la zona intorno e sotto di essa (erba secca, sterpaglia).
Mettete i vostri rifiuti in un sacco della spazzatura chiuso in un bidone e teneteli lontani dal vostro campo (i roditori non sono mai lontani).
E se dovete fare da esca o mettere le lenze su una barca, non dimenticate il giubbotto di salvataggio (che è obbligatorio) in modo da non finire in prima pagina sui giornali locali per una tragica sessione di pesca!

Campo di carpe organizzato e pronto per la notte

Anche il mio amico ha diritto a vitto e alloggio.

Esempio di una disposizione del suo posto per pescare le carpe di notte


Esche per la pesca notturna

Le strategie di esca, o meglio, le strategie di esca possono variare a seconda della stagione o della zona in cui si pesca.
Aspettare il crepuscolo per rilanciare le canne e l'esca sarebbe un errore perché se le carpe sono presenti, è probabile che dopo questo bombardamento mettano il broncio alla zona. E' meglio controllare tutti gli impianti e risalire tra le 18.00 e le 20.00. Si consiglia inoltre di aumentare le dimensioni delle boilies per limitare gli attacchi degli indesiderabili!
Di notte è sufficiente l'uso di un sacchetto solubile contenente il leader e qualche boilies. Ma attenzione, la precisione è necessaria perché non si tratta di riportarla al lancio. Due o tre minuti dopo che il montaggio ha raggiunto il fondo, un mezzo giro della manovella è sufficiente per cancellare la traccia.

Adescamento di boilies di notte

Personalmente esco pesantemente dalle 16 alle 18 per pescare di notte, seguito da un leggero richiamo con la canna in caso di partenza.
Questa tecnica è molto efficace quando l'inizio della notte non è molto produttivo ma che la seconda parte della notte e l'alba sono molto buone.
D'altra parte, se i pesci sono continuamente attivi, è bene procedere a un richiamo solo di esche. Vale a dire, di dover escheggiare la stessa quantità di pesce giorno e notte ad ogni partenza.
Confrontiamoci con le credenze popolari, nulla vi impedisce di controllare e riattivare le lenze per tutta la notte e questa tecnica vi permette di avere buone lenze e risultati positivi.




Il lancio delle sue canne per la notte

Ci sono diversi modi per lanciarsi nel posto giusto e per orientarsi di notte.
La cosa principale è già di gettare nella giusta direzione e per questo bisogna farlo:
* per orientarsi durante il giorno: (grandi alberi, tetti di chiese, piloni, ecc...)
* di notte, saranno visibili come marionette ombra.

marcatori per la pesca notturna delle carpe


E per la distanza di pesca?
Per essere sicuro di lanciare alla giusta distanza, uso un filo di elastico che annodo sulla linea vicino alla bobina, una volta che la mia linea è lanciata sul palo.
Questo elastico servirà come un marcatore per ritagliare il mio corpo linea dopo ogni getto per assicurarsi che le linee siano al posto giusto.
È molto importante ricordarsi di sganciare il filo dalla bobina dopo la colata, altrimenti il nylon si romperà o l'asta andrà in acqua alla prima partenza.
Per fissare l'elastico sul corpo della linea, basta fare un nodo a botte, poi bagnarlo prima di serrarlo. deve essere ben stretto in modo che non scivoli lungo il corpo della linea.
Se il vostro mulinello è dotato di linea fluorescente, di notte grazie alla vostra lampada frontale, potrete distinguere meglio la vostra linea e potrete seguire l'evoluzione della carpa ed evitare così gli ostacoli individuati durante il giorno.

Frequenze delle partenze notturne delle carpe

Attraverso la mia esperienza della notte, ho notato che le partenze avvengono spesso negli stessi orari in un turno produttivo:
* Ventidue ore.
* Mezzanotte.
* Due ore.
* Quattro ore.
* e alle Cinque ore del mattino quando tutti dormono profondamente!

Carpa da combattimento di notte

La pêche de nuit à la carpe

Di notte, dopo una partenza e se si pesca lontano, è difficile vedere dove si trova la carpa e in quale direzione si sta dirigendo. La lotta è quindi più delicata che di giorno.
I primi minuti, ci ritroviamo nell'ignoto con l'impressione che la carpa ci sfugga.
Se la notte non è troppo buia, uno sguardo alla marza o alla forza di trazione può eventualmente aiutarvi nella direzione in cui la carpa si sta muovendo.
Non appena il pesce smette di prendere la lenza, si può iniziare a pompare come alla luce del giorno, solo che qui è buio.
In base alla direzione che ha scelto, a destra o a sinistra, spostate la vostra batteria sul lato destro per evitare, se possibile, che la carpa rimanga impigliata nel resto delle vostre linee (cosa che accade spesso, ahimè!).
È solo quando si avvicina alla riva che è il momento di accendere la lampada frontale e quindi di seguire la linea per evitare dapprima le trappole che sarebbero vicine alla riva e in un secondo momento di mettere la carpa in rete quando arriva il momento.
Per questo motivo è necessario individuare durante il giorno le possibili trappole nell'acqua o i difetti della sponda che potrebbero essere pericolosi per voi e farvi cadere (pietre, monconi, buchi...).
La rete di atterraggio sarà pericolosa se non avete stancato abbastanza la vostra carpa, quindi non abbiate troppa fretta.


L'accoglienza del pesce dopo la battaglia

Un tappetino di atterraggio è essenziale per le carpe, altrimenti il rischio di lesioni è alto, quindi preferisci i "bacini" che sono ideali per atterrare i pesci.
Questo è particolarmente vero di notte quando i pesci sono molto energici durante la manipolazione fuori dall'acqua.
Lo scopo del tappetino di atterraggio è anche quello di proteggere lo strato di muco della carpa, quindi sentitevi liberi di bagnarlo bene.
Di notte, la manipolazione della carpa è più pericolosa ed è più saggio avere tutto raggruppato in una zona dedicata: tappetino di atterraggio, sacchetto di pesatura, sacchetto di stoccaggio galleggiante, affondatore...
La rete da sbarco deve essere tenuta fuori dall'acqua in posizione quasi verticale, su un palo, sempre a causa dei roditori... La rete sarà immersa profondamente prima di tentare di farvi entrare la carpa. Il tappetino di atterraggio sarà fissato a terra perché nei giorni di vento, andare a cercarlo non è la migliore garanzia di sicurezza né per il pescatore, né per il pesce! I sacchetti per la pesatura e la conservazione saranno conservati durante la notte in una bacinella o in un secchio riempito d'acqua che servirà quando sarà il momento di inumidire la stuoia e la carpa. Le carpe non devono essere abbagliate perché spesso reagiscono violentemente a un eccesso improvviso di luce.
Se stai girando di notte, non indugiare perché la tua carpa è sempre fuori dall'acqua e il suo elemento è la sua sopravvivenza.

Illuminazione per la pesca notturna

La lampada frontale: definizioni per vedere bene
La lampada da testa è un sistema d'illuminazione portatile che si mette sulla testa e si tiene in posizione con una fascia elastica, permettendo di tenere le mani libere.
È un accessorio essenziale che vi accompagna nel buio per indirizzarvi verso le vostre canne o per esaurire i vostri pesci.
Con le acque congestionate, la linea fluorescente è un vantaggio perché rende possibile lo slalom tra gli ostacoli. I fasci di luce della lampada frontale rendono più facile seguire il combattimento.
Preferisci la lampada frontale a LED che ha molti vantaggi come l'alta resistenza e la lunga durata. Inoltre, consumano poca energia e sono quindi molto economici da usare.
Bivi light
Una lampada a gas o a batteria faciliterà tutti gli interventi sugli infissi all'interno del biwi. Una torcia completerà l'illuminazione.

Ma è anche utile attaccare dei piccoli bastoncini luminosi, come le luci delle stelle, al manico del retino da sbarco, al piede del rod pod, ecc.
Inoltre, se tutti gli accessori sono installati su un piccolo telone chiaro di 2 o 3 m², tutta questa attrezzatura diventa molto più facile da trovare.

Lampada frontale a LED per la pesca notturna

Lampada bivi a LED da appendere

Lampada per Fox bivi


Una lampada solare può essere utile!

Immaginatevi a pescare da soli, in una notte buia e senza stelle, dopo un pasto succulento, sdraiati sul vostro letto di carne tra le braccia di morfeo e presi da un sonno costellato di bei sogni di carpe che si aggirano intorno alle vostre boilies che avete arrotolato i giorni precedenti con amore e cura,
quando improvvisamente la tua centrale elettrica comincia a cantare il tanto sospirato bip.
La scarica di adrenalina e la corsa verso le canne illuminate dal sensore tattile che è stato attivato, l'ampia stiratura ti mette in contatto diretto con il tuo pesce e lì ti rendi conto che hai colpito il grosso, è allora che sali sulla tua barca per combattere il pesce dei tuoi sogni. Venti, trenta minuti di felicità e sei ancora in acqua con questa regina che ti dà il massimo delle emozioni, per vederla finalmente arrendersi esausta dopo questa lotta degna di una gladiatrice, e finire finalmente nella tua rete.
Sei in paradiso, niente di più meraviglioso potrebbe accaderti in questo momento; è l'apoteosi, l'estasi alla vista di quella che può essere la tua carpa record!
E poi improvvisamente ti rendi conto che sei in mezzo al lago senza indicazioni visive. È impossibile sapere dove si trova il tuo campo e allora tutto diventa un incubo, perché ti posso garantire che di notte tutte le ombre sembrano uguali e se il cielo è privo di stelle è molto difficile orientarsi. Il tuo sguardo va ovunque, cerchi invano dove andare e una terribile angoscia si sente....
Il panico sale, non si vede niente e non si sa dove andare!

Effetto lucciola sulla riva mentre si pesca di notte

Grazie a Dio, la lampada solare e il suo effetto lucciola ti orienta e ti guida come un faro in riva al mare e ti rendi conto che senza di essa, la tua immensa felicità avrebbe perso tutto il suo fascino.
Ah! luce meravigliosa...ti devo una candela!


SUGGERIMENTI DI SICUREZZA

pesca notturna fulmini di pescaconsigli di sicurezza per la pesca della carpapesca notturna fulmini di pesca


IN CASO DI FORTI TEMPORALI O TEMPESTE, RIPARATEVI IN MACCHINA.

protezione sicura contro i fulmini * La vostra auto è isolata in caso di fulmini (Gabbia di Faraday) Quando il fulmine colpisce direttamente il veicolo, agisce come un involucro protettivo deviando la corrente. Le cariche elettriche si diffondono immediatamente sulla superficie esterna dell'auto prima di raggiungere il suolo. Si dice poi che l'auto si comporti come una gabbia di Faraday, un fenomeno che mantiene incolumi gli occupanti dell'abitacolo.
* Tenere almeno 3 metri di distanza dalle altre persone (è possibile che ci siano archi elettrici tra di voi).
* Spegnete i cellulari o i computer.
* Non restate nella vostra biwy se è sotto un albero perché un ramo che pesa più di 50 kg vi schiaccerebbe!
* Vuoto toccare e raccogliere le canne in caso di tempesta nelle vicinanze (conducibilità elettrica).
* Se il meteo prevede una tempesta e avete tempo, fate le valigie e lasciate i locali per la vostra sicurezza!



Di notte, c'è un rischio reale di caduta, quindi se le rive sono ripide o se c'è la profondità dell'acqua ai vostri piedi, non esitate a indossare un giubbotto di salvataggio quando andate sul bordo dell'acqua di notte. Ci sono ancora troppi drammi tra i carpentieri.


Di notte a pesca, ricordatevi di dormire bene

* Riposatevi un po', perché i segnali acustici inopportuni potrebbero disturbarvi.
* I vostri rilevatori e il vostro pannello di controllo sono lì per avvertirvi di un possibile tocco.
* Siate sicuri di avere tutto ciò che vi serve a portata di mano la notte.
* Tenete le vostre esche lontano dai roditori;
* Tenete lontane le canne se non volete che la vostra partenza notturna si trasformi in un disastro.
* Di notte tutto sembra andare più veloce! Non cercate di mettere il pesce nella rete: è quello che non dovreste fare: rimanere zen.
* È possibile mettere in sicurezza la stazione posizionando dei rilevatori di presenza (una sorta di campanello senza fili con rilevatori di movimento) per essere avvertiti della presenza di individui in prossimità della stazione.
Sono disponibili con un allarme o con una luce di allarme senza fili con telecomando (pratico ed economico).
* La presenza del migliore amico dell'uomo farà il resto! E credetemi, sarà felice di essere così disponibile.

allarme sonoro e luminoso per la pesca notturna
Allarme di rilevamento del movimento

Il cane rimane un deterrente per la pesca notturna.
Il nostro amico veglia su di noi

Segnali dissuasivi per la pesca notturna
Segni di dissuasione

Gli invasori della pesca notturna

Non sto parlando di Roy Thinnes nel ruolo di David Vincent della serie TV "gli invasori, quegli strani esseri di un altro pianeta", ma di insetti!
Potrebbero rovinare la vostra sessione di pesca con una semplice puntura che può diventare molto grave a causa di una grave reazione anafilattica con ipotensione improvvisa, edema generalizzato e problemi respiratori.
Bevande da tenere:
  • Rimuovi il pungiglione se possibile raschiando la zona (cartellino blu) non usare pinzette che potrebbe premere sul sacchetto del veleno.
  • Mettere un impacco freddo o un impacco di ghiaccio.
  • Elevate l'area per ridurre il gonfiore.
  • Vai al pronto soccorso se provi disagio, formicolio, vertigini, prurito generale e orticaria, gonfiore delle labbra e della lingua, respiro affannoso o svenimento.

  • In caso di morso di serpente e in presenza di sintomi quali dolore, calore, arrossamento, edema, nausea, orticaria, vomito, diarrea, tachicardia, ipotensione, confusione, malessere, shock anafilattico che può portare allo shock:
  • Chiama il 911 il prima possibile.
  • Mettere la vittima a riposo e ottenere il suo LOC.
  • Disinfettare la ferita (acqua, sapone e disinfettante) e immobilizzare l'arto.
  • Rimuovi anelli, braccialetti, collane, scarpe strette o qualsiasi altra cosa che causi una compressione.
  • Nessun antinfiammatorio o aspirina.


  • I principali insetti responsabili delle punture di pesca


    Influenza della luna sulla pesca notturna

    Luna nella pesca notturnaPer me la luna è molto importante nell'organizzazione delle mie battute di pesca.
    Ho notato che la luna del primo o dell'ultimo quarto di luna è stata produttiva a seconda del periodo di pesca dell'anno e soprattutto del tempo!
    Non sto dicendo che il resto del tempo devi stare a casa, ma durante questi periodi di quarti di luna favorevoli, è euforia e non è raro passare delle notti brevi se si è fatto la necessaria preparazione al proprio fianco.

    partenza di notte per la pesca della carpa



    Articoli aggiornati su: 04/10/2021


    Siete pronti a continuare il tour?

    Stagioni per la pesca della carpa
    Carpe-passion51 ha ricevuto 604611 visitatori dalla sua creazione, nel 2006.
    Pesca della carpa, un sogno o un'ossessione...