La pesca della carpa nel fiume

La pesca della carpa nel fiume

La pesca fluviale richiede un cambiamento nella tecnica di pesca rispetto a stagni e laghi.
Il branco è diverso e spesso sconosciuto, non si sa che tipo di carpa abboccherà all'esca e soprattutto, le partenze sono abbaglianti e i combattimenti più intensi, anche prepotenti.
E' comunque piacevole catturare carpe vergini di qualsiasi cattura in questi fiumi che ci riservano grandi sorprese.

Posto carpa di fiume con ninfee

Posto di carpa di fiume con rami

Lotta al fiume con una potente carpa


Ma ci sono anche punti negativi:
Le acque che salgono sono imprevedibili e a volte bisogna abbandonare il punto di partenza e, soprattutto, bisogna pescare con attrezzature solide:
Avere canne di minimo 3 libbre non è un lusso, ma un obbligo e le vostre fabbriche dovranno essere foderate con nylon minimo 40 centesimi con calze intrecciate da 40 libbre.
Evidentemente, la vostra batteria o le vostre aste dovranno essere ben ormeggiate poiché le partenze sono imprevedibili, suggerendo che i vostri freni dovranno essere regolati alla perfezione.
Non voglio spaventarvi, ma la pesca nello stagno è divertente rispetto alla forza dispiegata dalle carpe fluviali!

La scelta della stazione di pesca fluviale

Il primo passo è quello di trovare una zona dove le carpe possano andare per diversi mesi all'anno perché si muovono molto.
Per localizzare il sito, sarà importante conoscere la profondità del palo, le fosse e le interruzioni seguite da grandi salite senza dimenticare di individuare i bordi che possono nascondere i ceppi o i rami sommersi.
Preferire le curve o i bracci morti ai lunghi rettilinei dei fiumi, dove il cibo naturale si accumula e le carpe sono al sicuro.

Baiting ed esche per la pesca fluviale

Vi consiglio di iniziare ad abboccare con le boilies e di farle voi stessi in dimensioni da 20 mm a 30 mm per evitare colpi indesiderati.
Se volete assolutamente usare i semi nell'adescamento, non lignificate sulle quantità (da 5 a 10 kg al giorno) perché i brèmes o barbeaux avranno fatto in fretta a pulire il vostro colpo non lasciando più nulla con le carpe.
E penso che le carpe nei nostri fiumi non siano sotto la pressione della pesca come negli stagni e nei laghi.
La carpa nei nostri fiumi potrebbe non aver mai incontrato le carpe, in questo caso dovrebbe essere abituata e potrebbe volerci un po' di tempo.

Montate per la pesca fluviale

I vostri assemblaggi saranno semplici, efficaci e solidi con robusti ganci in ferro, un assemblaggio in linea con conduttori piatti da 100 a 150gr e + a seconda della forza della corrente.
Inoltre, la pesca fluviale richiede affondatori spesso molto più pesanti che in acque calme, soprattutto per evitare che la corrente colpisca lo striscione.
Se pescate vicino alla riva con le vanghe o con il vostro canneto, le vostre canne saranno puntate in direzione della corrente del fiume.
Se pescate sulle sponde opposte, sarà preferibile posizionare le canne a circa 45°/70° per tenere i vostri stendardi il più lontano possibile dalla corrente del fiume e dai detriti trasportati.
Le calze devono essere abbastanza rigide da evitare l'aggrovigliamento causato da bremen, barbi, gamberi o altro: il fluoro-carbonio o l'amnesia andranno benissimo in questi casi.
Per quanto riguarda gli hook rigs, non ci sono regole, bisogna provare tutto e mantenerlo il più semplice possibile, ma io ho una preferenza per il D-ring.
Dovete evitare che i parassiti mettano fuori uso i vostri impianti, quindi impianti rigidi, grandi boilies e ganci appuntiti dal n°1 al n°4!

informazioni carpe-pasion51Pagina in costruzione, maggiori informazioni in arrivo.


Articoli aggiornati su: 13/09/2021


Siete pronti a continuare il tour?

Pesca alla carpa nei laghi, tattiche e strategie
Il vostro sito web Carpe-passion51.com ha ricevuto visitatori dalla sua creazione, nel 2006 (oggi: 254)
Pesca della carpa, un sogno o un'ossessione...